.
Annunci online

passaggioasudest [ la realtà politica dell'europa sud orientale dai balcani alla turchia ]
 



Questo blog è dedicato ad un'area cruciale per il futuro europeo. Per l'area che va dai Balcani occidentali alla Turchia, infatti, passa il futuro dell'Unione europea come progetto politico così come il futuro di questi Paesi passa dalla scelta dell'integrazione in questo progetto.




"Dobbiamo ricordarci che l’informazione è un veicolo diretto all’utente, non è un soliloquio da parte del giornalista. Bisogna tenere sempre presente che chi è dall’altra parte del microfono deve poter comprendere una realtà in cui non è presente. Questo, penso, è il massimo sforzo che i giornalisti devono compiere".
Antonio Russo



"Il vero referendum sul futuro dell'Unione si terrà nei Balcani"
International Balkan Commission


"E poi, un giorno, è stato costruito un ponte che collegava le due rive del Bosforo. Quando sono salito sul ponte e ho guardato il panorama, ho capito che era ancora meglio, ancora più bello di vedere le due rive assieme. Ho capito che il meglio era essere un ponte fra due rive. Rivolgersi alle due rive senza appartenere".
Orhan Pamuk, Istanbul



Per inviare una email scrivi a pasudest@yahoo.it





24 giugno 2009


ARRESTATO EX PREMIER KOSOVARO

Foto APAgim Ceku, ex primo ministro del Kosovo, è stato arrestato in Bulgaria in esecuzione di un mandato di cattura internazionale per crimini di guerra emesso dalla Serbia. L'arresto, è avvenuto martedì sera lungo il confine con la Macedonia, ma e' stato reso noto dal ministero degli Interni bulgaro solo oggi. Il processo dovrebbe cominciare gia' nei prossimi giorni. L'arresto e' avvenuto dopo oltre un mese di latitanza, durante il quale Ceku, espulso dalla Colombia in seguito all'emissione del mandato di cattura, è passato dalla Francia prima di giungere nei Balcani. L'ex leader kosovaro, che era già stato detenuto in Slovenia e in Ungheria nel 2006, si è dichiarato prigioniero politico e ha contestato la legittimita' del mandato di arresto a suo carico. Le accuse di crimini di guerra si riferiscono agli anni 1998-99, durante i quali Ceku era uno dei capi dell'UCK, l'Esercito per la liberazione del Kosovo che aveva intrapreso la lotta armata per l'indipendenza dalla Serbia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. kosovo serbia agim ceku arresto crimini guerra

permalink | inviato da robi-spa il 24/6/2009 alle 16:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 luglio 2008


RADOVAN KARADZIC E' STATO ARRESTATO

Radovan Karadzic quando era il leader dei serbo-bosniaci. Alla sua destra il generale Ratko Mladic ancora ricercato dalla giustizia internazionale (Foto Afp).Radovan Karadzic è stato arrestato. Uno degli uomini più ricercati del mondo, latitante da 12 anni, ricercato per i crimini di guerra e contro l'umanità commessi durante la guerra in Bosnia Erzegovina (1992-1995) è stato catturato ieri (lunedì 21 luglio) in una località della Serbia al momento imprecisata da agenti delle forze di sicurezza serbe e secondo un comunicato ufficiale della presidenza serba si troverebbe già a Belgrado. Contro l'ex presidente della Republika Srpska, accusato di essere il responsabile politico dei feroci massacri contro i croati e i musulmani di Bosnia, pendevano due mandati di cattura da parte del Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia. In particolare Karadzic, insieme all'ex capo militare dei serbo-bosniaci, Ratko Mladic, è accusato dei due più efferati massacri della guerra, ovvero l'eccidio di almeno 8000 musulmani compiuto nel luglio 1995 nell'enclave "protetta" di Srebrenica, classificato come "genocidio" dalla giustizia internazionale, e l'interminabile e sanguinosissimo assedio di Sarajevo. E' accusato, tra l'altro, di avere utilizzato 284 caschi blu dell'Onu come scudi umani nel maggio-giugno 1995.
In passato era già sfuggito alcune volte alla cattura. Uno dei casi più clamorosi avvenne nell'estate del 1997 quando sarebbe stato aiutato a sfuggire all'arresto da un ufficiale francese, il maggiore Hervé Gourmelon. Altri arresti mancati per un soffio avvennero nel febbraio e nel maggio del 2002 e nel gennaio del 2004. Nel corso della sua latitanza è stato segnalato a volte in Serbia, a volte in Bosnia, in prossimità del confine montenegrino che Karadzic avrebbe attraversato diverse volte per recarsi nel suo paese d'origine, Petnjica, sulle pendici del monte Durmitor. Fino ad oggi, tuttavia, era sempre riuscito a sfuggire alla cattura anche grazie alla rete di protezione che l'ex leader serbo-bosniaco si era abilmente costruito fin da quando era al potere. Ma i tempi cambiano e anche in Serbia e nei territori serbi dei Balcani, forse, sta davvero soffiando un vento nuovo.

sfoglia     maggio        luglio
 
rubriche
Diario
Per saperne di più
Radio Tirana
Balkan Express
Passaggio On Air
Testi
Passaggio Speciale

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
SITI DI INFORMAZIONE
Ansa Balcani
Osservatorio sui Balcani
Osservatorio Caucaso
Le courrier des Balkans
Radio Srbija
Serbianna
Medi@teranée
Balkan Investigative Reporting Network
Investigative journalism center Zagreb
Balcani cooperazione
Balcani On Line
Turchia Oggi
Albania News
Vie dell'Est
ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE
Cesid-Center for free elections and democracy
International commission on the Balkan
Independent commission on Turkey
European Stability Initiative
Humanitarian law center Begrade
Center for european integration strategy
Igman Initiative
Center for Democracy and Reconciliation
Civic Dialogue
Association of local democracy agencies
OneWolrd Southeast Europe
SITI ISTITUZIONALI
Sito del Governo Serbo
Sito del Governo del Kosovo
Inviato speciale Onu in Kosovo
Office of the High Representative in Bosnia-Herzegovina
International criminal tribunal
CENTRI STUDI
Istituto per l'Europa centro-orientale e balcanica
Cirpet-Balcani
Italian Center for Turkish Studies
Tesev - Turkish Economic and Social Studies Foundation
Ovipot - Observatoire de la Via Politique Turque
Gallup Balkan Monitor
BLOG
Il blog di Artur Nura
Balkaland - Bepi ce polaziti???
Istanblues
Cose Turche - Il blog di Tiziana Prezzo
Balkan Crew - Il caffè delle diaspore
Politibalkando
Kafana
Kosovo: la voce del Coniglio
Il blog di Paola Casoli
Burekeaters
ALTRI SITI
Viaggiare i Balcani
Glocal, uniti nella diversità
Progetto Egnatia
Rom del Kosovo
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom