Blog: http://passaggioasudest.ilcannocchiale.it

IL KOSOVO INDIPENDENTE NON ESISTE

Natalino RonzittiL'indipendenza di un paese dipende dalla capacità del nuovo stato di esercitare il potere sul proprio territorio e sulla popolazione libero da interferenze esterne: non è il caso del Kosovo sottoposto com'è alla tutela internazionale. Il diritto internazionale vieta, inoltre, di riconoscere situazioni determinate dall'uso illegittimo della forza: l'intervento militare Nato del 1999 non fu autorizzato dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu. E ancora, il diritto all'autodeterminazione è riconosciuto solo ai popoli e non alle minoranze come sono i kosovari albanesi all'interno della Serbia, stato successore della Repubblica Federale di Jugoslavia, i cui confini sono garantiti dalla risoluzione 1244 delle Nazioni Unite. Il Kosovo indipendente, quindi, non è legittimo, né effettivo e non può essere considerato un nuovo soggetto internazionale, nemmeno se viene riconosciuto da un certo numero di governi. L'Italia avrebbe avrebbe fatto meglio a limitarsi ad un riconoscimento "de facto", con uno scambio di incaricati diplomatici, in attesa che si chiarisse la situazione, una soluzione che la diplomazia utilizza quando deve affrontare situazioni controverse. Questa, in sintesi, l'opinione del professor Natalino Ronzitti, ordinario di Diritto internazionale all'università Luiss e consigliere scientifico dell'Istituto Affari Internazionali, espressa nell'intervista che ho realizzato per Radio Radicale.

Pubblicato il 27/2/2008 alle 11.21 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web