Blog: http://passaggioasudest.ilcannocchiale.it

"PASSAGGIO SPECIALE": I ROM DEI BALCANI

Bambini rom in un accampamento italianoI Rom non sono un'etnia omogenea: le varie popolazioni non hanno la stessa storia, né una cultura omogenea o un'unica religione. Non sono una "nazione", non hanno una patria comune, né tanto meno una "terra promessa" ove fare ritorno. Sono piuttosto una «galassia» di minoranze con in comune una lingua di ceppo indiano, anche se i diversi gruppi parlano dialetti con molte differenze frutto delle molteplici influenze dovute al Paese in cui si sono radicati. Si tratta quindi di quella che alcuni hanno definito una «minoranza diffusa», dispersa e transnazionale. In questa situazione si complica quindi anche la questione della definizione dei loro diritti di cittadinanza.
Al momento non esiste ancora un censimento ufficiale in Europa su di loro. È difficile quindi valutare quante persone appartengano a questa galassia di minoranze. Le stime parlano di 12-15 milioni di individui in tutto il mondo la maggior parte dei quali (dai 9 ai 12 milioni) vive in Europa. Di questi il 60-70% si trova nei Paesi dell'Est. In qualche paese del centro e dell'est Europa (Romania, Bulgaria, Serbia, Turchia, Slovacchia) arrivano a rappresentare fino al 5% della popolazione.
Il maggior numero si trova in Romania: l'ultimo censimento ufficiale (2002) parlava di una minoranza che si aggira tra il milione e 200 mila e i due milioni e mezzo. Seguono Bulgaria, Spagna e Ungheria a pari merito (800 mila), Serbia e Repubblica Slovacca (520 mila), Francia e Russia (tra i 340 e 400 mila, anche se secondo il "rapporto Steinberger" del 2000 in Francia vivrebbero almeno un milione di gitani), Regno Unito (300 mila), Macedonia (260 mila), Repubblica ceca (300 mila), Grecia (350 mila).
L'Italia è al quattordicesimo posto con una stima, ufficiosa in assenza di un censimento, che si aggira sui 120 mila. Le ultime stime ritengono però che attualmente il numero sia salito fino a 150-170 mila individui. Di questi, 70mila hanno cittadinanza italiana e 90mila provengono dai Balcani (in costante aumento quelli dalla Romania, che si aggirano sui 60mila).
Proprio per questo motivo lo "Speciale" di Passaggio a Sud Est, andato in onda ieri sera su Radio Radicale, è dedicato alla condizione dei Rom nei Balcani e nei Paesi della ex Jugoslavia.

Pubblicato il 12/6/2008 alle 16.22 nella rubrica Passaggio On Air.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web