Blog: http://passaggioasudest.ilcannocchiale.it

PASSAGGIO SPECIALE

Lo Speciale di Passaggio a Sud Est questa settimana si occupa dell'abolizione dei visti Ue per Serbia, Macedonia e Montenegro.
Dopo anni di attesa, alla mezzanotte tra giovedì e venerdì scorsi è scattata l'abolizione dei visti di ingresso nell'Ue per i cittadini di Serbia, Macedonia e Montenegro. La decisione, nell'aria da mesi, è stata annunciata dal Consiglio dei ministri Ue lo scorso 30 novembre, accogliendo la proposta della Commissione. Nello specifico, i cittadini dei tre paesi in possesso del nuovo passaporto biometrico potranno entrare senza bisogno di visto di ingresso e trattenersi per un massimo di 90 giorni nell'arco di sei mesi per motivi turistici o simili in tutti i Paesi Ue, eccetto Regno Unito e Irlanda, oltre che in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Chi non ha ancora ottenuto questo passaporto, deve invece continuare a richiedere il visto presso l’ambasciata del paese che desidera visitare. L’abolizione del visto turistico non significa che i cittadini serbi, macedoni e montenegrini possano lavorare o andare a scuola nei paesi membri dell’Ue: per fare questo serve loro ancora un permesso speciale.
Quella dell'abolizione dei visti è certamente una buona notizia, perché i cittadini di questi tre Paesi potranno uscire dal ghetto in cui sono rimasti in tutti questi anni. Ma è anche una notizia triste, se si pensa ai quasi vent'anni passati: quasi una generazione di europei cresciuta con il peso di conflitti, sanzioni, embarghi, tra la diffidenza di molti degli altri europei, mentre i loro genitori, quando c'era la Jugoslavia titina, con il loro passaporto rosso, unici tra i cittadini dell'est europeo, potevano muoversi liberamente fuori dal loro paese.
L'ultima puntata del 2009 dello Speciale propone una panoramica delle reazioni e dei commenti nei tre Paesi interessati all'abolizione dei visti per l'Ue - Serbia, Montenegro e Macedonia - e negli altri che invece restano in lista d'attesa: Albania, Bosnia e Kosovo.
La trasmissione, curata da Roberto Spagnoli con la collaborazione di Marina Szikora e Artur Nura, è andata in onda mercoledì 23 dicembre su Radio Radicale ed è riascoltabile e scaricabile dal sito www.radioradicale.it.

Pubblicato il 24/12/2009 alle 11.2 nella rubrica Passaggio On Air.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web